Sage X3 - Web Services
I Web Services rendono possibile l’interoperabilità tra diverse applicazioni anche residenti su piattaforme differenti.

In Sage X3 ci sono modi differenti di chiamare i Web Services: essi sono integrati con il framework Syracuse. Sage X3, supporta sia i Web Services SOAP che i REST.

I Web Services SOAP, già presenti nelle versioni precedenti necessitano per la comunicazione delle descrizioni WDSL. Per utilizzare questi Web Services pubblicati da applicazioni esterne da Sage X3 è necessario utilizzare il Java Bridge server.
I Web Services REST, si basano sullo standard http sul quale si fonda il protocollo di Sage X3.
I Web Services REST (ingoing) possono essere definiti attraverso il protocollo SDATA, chiamando i metodi standard dell’http (GET, PUT, DELETE), il risultato è un file json.

Se invece, si vuole richiamare un Web Services esterno (outgoing) da uno script di SAGE X3 esiste una funzione apposita che ne consente la configurazione. E’ possibile inserire i parametri necessari da indicare nell’header http e consente anche di definire i parametri da passare alla URL.