Guida - Le opportunità di SEPA

L'introduzione della moneta unica europea ha consentito l'adozione di una sola valuta comune ad ogni Stato membro, ma a questo processo non ha fatto seguito un'armonizzazione completa dei sistemi di pagamento e delle normative finanziarie a livello internazionale.

SEPA (Single Euro Payments Area – Area Unica dei Pagamenti in Euro) si propone di superare questo limite, creando un mercato unico “domestico” in cui cittadini, imprese, pubbliche amministrazioni ed altri operatori economici possano effettuare e ricevere pagamenti in Euro tramite strumenti comuni quali bonifici, addebiti e carte di pagamento, senza differenze tra pagamenti nazionali ed europei. Infatti, grazie a SEPA, le transazioni possono avvenire sia all'interno dei confini nazionali che tra i Paesi aderenti all'area unica, con la stessa comodità e sicurezza delle operazioni finanziarie effettuate all'interno dei contesti nazionali.

L'introduzione del nuovo sistema, semplificando le procedure di incasso e pagamento, è volta anche a stimolare gli scambi commerciali europei e la competizione tra i soggetti che forniscono i servizi di pagamento, migliorandone pertanto l'efficienza e riducendo i costi.

Per trarre il massimo vantaggio dall'introduzione di SEPA e non limitarsi ad un semplice adeguamento, le aziende sono chiamate ad analizzare i propri processi relativi ad incassi e  pagamenti, ottimizzandoli. Tutto ciò senza dimenticare le novità degli standard di fattura elettronica e firma digitale.

Tesoreria, organizzazione IT, area commerciale e legale a diversi livelli vivono cambiamenti e benefici che SEPA porta. Nuovi strumenti di incasso e pagamento da gestire, nuove condizioni bancarie e regole di gestione richiedono una revisione dei sistemi IT. L'area unica permette alle aziende di adottare nuova tecnologia per la standardizzazione delle interfacce verso le banche, la riconciliazione automatica degli incassi e dei pagamenti, l'utilizzo di nuovi standard XML ai fini dell'integrazione con i sistemi software.

Per effettuare la transizione a SEPA, in vigore dal 1° febbraio 2014, è fondamentale valutarne in anticipo l'impatto sull'azienda così da ottenere i maggiori vantaggi.

Formula supporta i clienti in questo processo, proponendo soluzioni sia per essere compliant agli standard dell'area unica, sia per ottenere il massimo vantaggio da ciò che essa offre.
Per saperne di più è disponibile la Guida ‘SEPA'.