Sage X3 - Il business model di ADR in tutto il mondo

AZIENDA

ADR

SETTORE MERCEOLOGICO

Meccanico

SEDE

Uboldo - VA

CONTRIBUTO DI

Francesco Radice - CFO
Laura Vaghi - IT Manager
ADR nasce nel 1954 come piccola officina per lavorazioni conto terzi. Già nei primi anni 60 diventa un’azienda che produce dischi per ruote a cui viene successivamente affiancata la produzione di assali agricoli. All’inizio degli anni 70 vengono promosse le prime esportazioni in Europa: da quel momento l’export diventa un elemento fondamentale per l’azienda che inizia ad espandersi sui mercati internazionali anche con politiche di acquisizione.
Il Gruppo ADR oggi si occupa della fabbricazione di assali, semiassi, freni, sospensioni e ruote per rimorchi agricoli, ha sedi in Francia, Gran Bretagna, Polonia, Cina, Brasile, Canada,  Italia, un fatturato di 170 ml euro e più di 800 dipendenti.
Per associare un prodotto (lato amministrazione):
Sage X3
Per associare un'area (lato amministrazione):
Amministrazione, finanza e controllo
Gestione acquisti
Gestione del magazzino
Gestione della produzione
Per associare un settore (lato amministrazione):
Produzione manifatturiera
Verticalizzazione (lato amministrazione):
Sfida
L’azienda ha avuto nel tempo una grande espansione, passando da un fatturato di 22 ml euro negli anni ’90 fino ad arrivare ai 50 ml euro nel 2000 con una crescita continua dovuta sia alle acquisizioni che all'incremento delle vendite. In media un incremento annuo del 10%. L’aumento del fatturato sommato ad una politica di internazionalizzazione con la creazione di nuovi stabilimenti e l’ingresso in nuovi mercati (in particolare Est Europa), sono state le condizioni principali che hanno portato l’azienda a sentire l’esigenza di un ERP. C’era la necessità di uniformare le prassi nei diversi Paesi per parlare un’unica lingua di business e avere un unico modello organizzativo, tenendo conto anche della presenza di un’inevitabile eterogeneità legata alle acquisizioni. 
Il precedente gestionale non era adatto al mercato internazionale serviva un sistema unico, in grado di comunicare nelle diverse lingue e seguire le diverse realtà civilistico/fiscali dei vari Paesi.

Soluzione
ADR ha effettuato una software selection con queste premesse, chiedendo al fornitore una presenza di supporto locale, oltre che internazionale, e quindi con persone italiane che potesse seguire il progetto. Era il 2001 e nel 2002 la scelta è stata Sage X3. 
L’elemento chiave della scelta è stato l'essere un sistema realmente aperto: semplice da capire, modificare e accedere ai dati nel rispetto dei ruoli definiti. L'adozione è partita con la Polonia (2003) poi via via gli altri Paesi: Francia (2004), Italia (2006), Gran Bretagna (2007) e Cina (2008). Ad oggi sono 350 le persone del Gruppo ADR che nel mondo utilizzano Sage X3
Possiamo dire che oggi Sage X3 è diventato davvero ‘la spina dorsale’ dell’attività aziendale: tutte le persone delle società trovano su Sage X3 le procedure e il modus operandi da seguire; abbiamo infatti ridotto all'osso le iniziative individuali non certificate ed oggi Sage X3 custodisce il patrimonio della cultura aziendale.
Laura Vaghi - IT Manager
Risultato
Sage X3 ha consentito la visione integrata dei processi nei diversi plant produttivi: questo ha permesso di migliorare la logistica e gli stock, accorpare gli acquisti e ottimizzare la produzione, ottenendo vantaggi prima non raggiungibili. E' stato inoltre possibile avere visione on-line della contabilità rendendo immediato il reporting di gruppo. Il fatto di avere un unico software per la gestione dei processi aziendali favorisce la collaborazione tra le società.